#DigiEduHack Reggio Emilia 2020: Ellysse e BOTrainer main sponsor

Il 12 e 13 novembre si è giocata una digi-maratona tra le più entusiasmanti, una competizione internazionale in cui decine di team composti da persone provenienti da tutto il mondo si sono cimentate in numerosi hackathon.

Qualche numero della sfida reggiana:

4 team

4 progetti a tema assistenti virtuali

14 mentors.

Una giuria composta da professionisti del settore, docenti e specialisti dell’Intelligenza artificiale.

I protagonisti fanno parte dei contesti più disparati, uomini, donne, italiani e non. Professionisti del settore, studenti universitari e delle scuole superiori. Docenti, educatori e appassionati di Intelligenza artificiale.

Ellysse ha partecipato in duplice veste: Mentor, giuria nonché Main sponsor assistendo a momenti di grande fermento e creatività.

La challange proposta da Reggio Emilia era quella di creare un prototipo di “Learning Assistant BOT” un chatbot/voicebot basato su intelligenza artificiale programmato per assistere studenti di ogni grado nelle fasi di apprendimento.

Sono state 4 le soluzioni innovative presentate alla giuria dell’evento:

EVA – Exams Virtual Assessment;

DeLeBo – DEveloper LEarning Bot;

AMIGO – Learn, Test and Enjoy;

OKPROF!

Ad aggiudicarsi la challange: OK PROF! Coach virtuale che aiuta a pianificare la giornata o il pomeriggio di studi con consigli che spaziano da come organizzare il piano di studi a come distrarsi e cogliere beneficio dalle pause da studiare con momenti di attività motoria, pillole di mindfulness e playlist dedicate.

Al team vincitore, la cui soluzione è stata premiata dalla giuria di Reggio Emilia, non manca che gareggiare a livello globale per ambire al premio di 5000 euro che verrà assegnato alle 3 migliori idee.

Siamo felici di aver contribuito a realizzare grazie anche alla nostra business unit BOTrainer questo momento di crescita e confronto a tema assistenti virtuali e intelligenza artificiale, abbiamo visto come persone con background completamente diversi possano unire le proprie risorse e mettere in campo soluzioni creative, di supporto alla didattica, che come stiamo vedendo nell’ultimo periodo è un tema tra i più urgenti ai quali innovazione e creatività non possono che giovare.

Se siete curiosi di sapere quali sono gli sviluppi dell’Hackathon e il destino del Team vincitore non perdete gli aggiornamenti!

Scrivi una risposta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.I campi obbligatori sono contrassegnati *